RAGGIO d’AZIONE

tents.jpg

Il diritto di godere le arti ci porta a centri di periferia, prigioni, campi di rifugiati e centri di richiedenti asilo. Abbiamo fornito laboratori basati sulla musica in Grecia, a Thessaloníki, e in Italia, nel Lazio.

men_Quote_1.png
children-w-percussion.jpg
two-girls.jpg
women_&_girls.png
men_1 rev.jpg

Qui sotto documentiamo un pomeriggio con gli ospiti temporanei del centro per richiedenti asilo di Sonnenhof, in Svizzera. Abbiamo suonato per loro e loro hanno cucinato per noi nel corso di molte ore trascorse condividendo storie personali in un’atmosfera di intenso calore, di frustrazione, di speranza.

 Il nostro pubblico di richiedenti asilo provenienti da Siria, Iran, Afghanistan, Pakistan, Eritrea, Nigeria, Cina e Tibet

Il nostro pubblico di richiedenti asilo provenienti da Siria, Iran, Afghanistan, Pakistan, Eritrea, Nigeria, Cina e Tibet

 Esecuzione di un’opera del compositore ceco Rudolf Karel, morto nel campo di concentramento di Theresienstadt.

Esecuzione di un’opera del compositore ceco Rudolf Karel, morto nel campo di concentramento di Theresienstadt.

 Abbiamo anche eseguito opere di Bartok, Ligeti e Mendelssohn ma questo distinto signore Kurdo sperava di sentire Bach e Chopin.

Abbiamo anche eseguito opere di Bartok, Ligeti e Mendelssohn ma questo distinto signore Kurdo sperava di sentire Bach e Chopin.

piccolo child.jpg

Otto de Jong di MUSICIANS WITHOUT BORDERS al lavoro con i bambini.
 

 
 

La performance degli chef superò quella dei musicisti.